Una regione con oltre 100 città d’arte
180 km di costa bagnata dall’Adriatico
400 musei ricchi d’arte

 Questo e molto altro rendono le Marche la meta ideale se hai poco tempo, ma vuoi fare un viaggio all’insegna di arte, mare cristallino e montagne.

Perché organizzare un viaggio nelle Marche?

Le Marche sono quella regione in cui:

  • le città d’arte sono circa un centinaio su 239 comuni
  • ci sono 400 musei diffusi in tutta la regione, dalla città d’arte fino al piccolo centro storico tra le colline
  • i teatri storici sono oltre 70
  • le chiese sono migliaia: 200 romaniche, 90 abbazie e noti santuari
  • la costa affacciata sul mar Adriatico si estende per 180 km

Sorprendente, vero?

Inoltre le Marche sono ai primi posti della classifica tra le regioni con la qualità di vita più alta.

Questi sono solo alcuni dei motivi che attirano molti turisti e viaggiatori in questa regione ricca di borghi arroccati che fanno capolino tra i colli e i campi di girasole, acque azzurre e limpide della Riviera del Conero e le immancabili città d’arte.

In 8 giorni pieni abbiamo guidato da nord a sud, scoprendo città e borghi, passando per il Conero e finendo nei Monti Sibillini.

Eccoti quindi i nostri tre motivi per organizzare un bel tour on the road e scoprire le Marche.

1. Innumerevoli borghi arrocati e città d’arte

Se sei un amante dei borghi, allora non resterai deluso: nelle Marche si trovano ancora numerosi villaggi autentici e città d’arte suggestive.

Nel nostro itinerario abbiamo incluso Gradara, la cosiddetta “Rocca dell’amore“, eletta uno dei borghi più belli d’Italia.

Le antiche mura medievali custodiscono il simbolo per eccellenza di questa cittadina: il Castello di Gradara, teatro delle vicende amorose e tragiche degli amanti Paolo e Francesca, cantate nell’Inferno di Dante.
Una passeggiata tra le antiche stradine di questa città, dove anche i ristoranti hanno nomi romantici, rilassa l’anima e da diversi punti si possono scorgere dei panorami meravigliosi.

Amandola si trova invece più a sud in provincia di Fermo. È un borgo magico nel cuore dei Sibillini e ci ha regalato panorami bellissimi sulla natura marchigiana.

Tra le città che abbiamo visitato ci sono:

  • Pesaro, città ciclabile per eccellenza (ha una rete di piste ciclabili molto efficiente) e città di mare dal fascino nostalgico, dove la gente ama trascorrere le afose giornate estive nelle spiagge sabbiose della Riviera Romagnola, con lunghe file di ombrelloni, tra gelati e tuffi in mare.
    E alla sera si passeggia nelle vie del centro storico rinascimentale, dove i richiami a Gioachino Rossini (compositore di fama internazionale) sono ovunque.
  • Urbino, un vero e proprio scrigno pieno di arte e ricordi preziosi incorniciata da morbidi colli verdi.
    Se cerchi informazioni su cosa vedere ad Urbino in un giorno, dai un’occhiata qui.
  • Recanati, città che con Leopardi ha un legame inconfondibile. In questo borgo situato su una collina i luoghi leopardiani sono visitabili ed è veramente suggestivo poter girare tra i luoghi che si ritrovano nelle poesie: l’immancabile Colle dell’Infinito, la Piazzetta del Sabato del Villaggio, la Torre del Passero Solitario. Se come me ami le opere di Leopardi, una visita qui non può mancare.
  • Porto Recanati, ad una manciata di chilometri da Recanati c’è un’altro grazioso centro che merita una visita per le case colorate sul lungomare.
    Un buon motivo per andarci? Il tradizionale Brodetto, a base di pesce e zafferano!
  • Ascoli Piceno, città elegante e ricca di piazze rinascimentali e di torri (nel Medioevo erano ben 200), ha un fascino inconfondibile grazie al travertino, pietra utilizzata per costruire gran parte degli edifici e palazzi della città.
    Il suo nome non ti ricorda qualcosa di delizioso? Ascoli Piceno è la città delle olive ascolane, da assaggiare assolutamente in compagnia di un buon vino locale.

Amandola Marche

2. La Riviera del Conero

Nulla da togliere alle classiche spiagge sabbiose con lunghe file di ombrelloni e tutti i comfort, ma le spiagge della Riviera del Conero sono senza dubbio la soluzione perfetta per chi ama il mare incorniciato da natura e spiagge un po’ selvagge.

Non tutte le spiagge della Riviera del Conero sono libere, ma con le giuste ricerche si possono trovare piccole oasi di pace dove trascorrere giornate a nuotare nelle acque cristalline e prendere il sole nel bel mezzo della natura.

Alcune di queste spiagge non sono facilmente accessibili da tutti e quindi sono solitamente meno affollate.

Ti consigliamo in particolare:

  • la Spiaggia di Sassi Neri (Sirolo), una striscia di sabbia di sassi lunga e selvaggia. Si raggiunge a piedi dal Parco della Repubblica di Sirolo.
  • la Spiaggiola (Numana), spiaggia attrezzata e facilmente accessibile in bus dalla piazza di Numana. Anche il centro di Numana merita una visita.
  • la Spiaggia di Mezzavalle (Ancona), la nostra preferita! È una spiaggia libera e selvaggia nella parte nord di Ancona e incorniciata dal maestoso monte Conero. Bisogna armarsi di scarpe da ginnastica e raggiungerla a piedi attraverso un sentiero in discesa. L’auto si può lasciare in uno dei parcheggi poco distanti dall’inizio del sentiero.
    In questa spiaggia c’è anche una cava di argilla naturale, potrai cospargerti e poi risciacquarti in mare!

Riviera del Conero Marche

 

3. Le escursioni nei Monti Sibillini

Per noi amanti della montagna, i Monti Sibillini sono stati una piacevolissima scoperta.

Con un fascino diverso e più delicato rispetto a quello delle Piccole Dolomiti, i Monti Sibillini sono anche detti Monti Azzurri per la loro aurea tenue e delicata.

Le escursioni che si possono fare sono innumerevoli e per tutti i gusti: altopiani, sentieri, cime da scalate, corsi d’acqua da seguire…è un vero e proprio parco da vivere e da abbracciare con tutti i sensi.

Noi siamo riusciti a dedicare solo due giorni in quest’area e abbiamo soggiornato vicino a Force.

Nel sito ufficiale dei Monti Sibillini puoi trovare tutte le informazioni pratiche per scoprire queste montagne.

Monti Sibillini

Le Marche sono quindi la soluzione ideale se non hai tanto tempo, ma vuoi riuscire ad organizzare una vacanza all’insegna di tante città d’arte e natura senza dover perdere troppo tempo negli spostamenti.

Buona scoperta di questa magnifica regione!